sabato 24 marzo 2018

Le ultime tendenze per la beauty routine by Sephora

La beauty routine è una specie di rituale cui non è possibile sottrarsi; più avanza l'età, più diventa estremamente necessaria. Da Sephora ho scoperto un sacco di prodotti che possono servire un po' a tutte per la bellezza e la cura del viso e del corpo. Curiose di scoprire di quali prodotti si tratta? Eccovene un assaggio!

TONYMOLY

     Tako Cleansing Stick

Stick detergente per il viso che pulisce le impurità e il trucco.

Come si utilizza?
Girare lo stick e applicarlo sul viso bagnato. Risciacquare con acqua tiepida
Prezzo: €9,90

                     KOCOSTAR

                          Maschera occhi
Questa maschera a base di idrogel deterge e illumina la pelle, contribuendo a prevenire le macchie pigmentarie e a ridurre le occhiaie.
Prezzo: € 4,50

   KOCOSTAR

Maschera piedi
Questo trattamento elimina efficacemente la cheratina della pelle secca e dei talloni duri, rinforzando allo stesso tempo la barriera cutanea.
Prezzo: € 4,50

        CAOLION

           Patch purificante zona T


Un patch a forma di aquila, che copre tutta la zona soggetta a eccesso di sebo e pori ostruiti: dalla fronte fino alla punta del naso. La Centella asiatica contenuta nel patch elimina le impurità e lenisce la pelle.

Prezzo: € 4,90

   OOZOO

Maschera liftante
L’originale e innovativa tecnologia sviluppata da Oozoo utilizza una siringa riempita di attivo da iniettare direttamente nella maschera prima dell’utilizzo. In questo modo, il trattamento è fresco e mirato. 


La maschera in tessuto, realizzata con fibre sottili di alta qualità, è satura di Beta-glucano al momento dell’iniezione della siringa, per contribuire a idratare e a proteggere la pelle.
Prezzo: € 8,90



domenica 18 marzo 2018

Le tracolle più belle dalle sfilate primavera 2018


Louis Vuitton
La tracolla è una delle borse più amate di tutti i tempi; sarà perché si adatta perfettamente a qualunque tipo di abbigliamento o per la sua praticità, ma le donne la preferiscono di gran lunga a tutti gli altri modelli di borsa presenti sul mercato. Ce ne sono di ogni tipo e materiale: borse a tracolla minuscole, medie e grandi, a seconda dell'uso che se ne fa, ma sono tutte gettonatissime soprattutto perché molte donne non vogliono avere la borsa tra le mani quando fanno shopping o passeggiano col fidanzato. La borsa a tracolla invece, si mette in spalla e quasi scompare mentre facciamo tutte le attività che ci eravamo prefisse. Eppure in passerella, nonostante la tracolla abbia stravinto su tutti gli altri modelli di borsa, le modelle l'hanno portata a mano... fatto sicuramente dovuto a una questione di immagine, perché altrimenti la tracolla non permetterebbe di godere a pieno degli abiti che sfilano in passerella.
Vediamo quali saranno i modelli di borsa a tracolla che andranno per la maggiore nella primavera 2018 ormai alle porte!

Versace

Fendi
Gucci

Tod's

Prada

Bottega Veneta

Valentino
Gucci

Salvatore Ferragamo

Chloè









domenica 25 febbraio 2018

Sfilate Armani a Milano Moda Donna 2018: cosa andrà di moda il prossimo inverno

In questi giorni si sta parlando molto della fashion week milanese che ha visto sfilare in passerella stilisti di ogni angolo del mondo. Numerose le critiche alla moda autunno inverno 2018/19, così come numerose sono le provocazioni, ma non mancano collezioni che suscitano interesse sia per l'elevato numero di capi proposti che per l'eleganza degli stessi. Uno di questi è Giorgio Armani che, come c'era da aspettarsi, ha fatto sfilare in passerella modelle in abiti eleganti, tessuti importanti tra cui i velluti che tanto sono andati di moda quest'anno, fantasie etniche e motivi geometrici, per non parlare poi degli accessori, tutti estremamente interessanti e assolutamente da possedere.



Di tendenza anche per la prossima stagione, i pantaloni coulotte, da utilizzarsi rigorosamente con tronchetti stringati e non con le calze a vista come siamo soliti vederli ancora di questo periodo. I colori sono pastello, neutri, si gioca sulle sfumature e sulle diverse tonalità di un colore base. Le giacche sono corte e avvitate a sottolineare il punto vita, le borse piccole, a tracolla o a mano. 










La moda Giorgio Armani autunno inverno 2018-2019 enfatizza le dimensioni dei capi (tutto è largo e comodo, dalle giacche ai pantaloni), copricapi in pelliccia, collane e orecchini enormi, che ricordano quasi i monili delle popolazioni che anticamente hanno abitato la nostra penisola. 


Gli abiti da sera sono tutti meravigliosi, più belli da vedere in passerella che indossati da comuni esseri mortali con un'altezza media. Giorgio Armani fa sognare come sempre donne e ragazze di ogni età, e gli abiti da sera realizzati in tessuti molto leggeri che giocano sulle trasparenze piacciono oggettivamente a tutti. 

Vediamo ora qualche accessorio e iniziamo a prendere appunti per la prossima stagione!







domenica 11 febbraio 2018

Come si diventa fashion blogger #1

Sono tantissime le ragazze che sognano di diventare la futura Chiara Ferragni del fashion blogging italiano, e ancora di più le guide che illustrano passo passo come si diventa una fashion blogger di successo. Premesso che non è una cosa facile e che la concorrenza è assai spietata, cercheremo di darvi qualche dritta da chi, come noi, non si è mai definita fashion blogger, ma web editor. La differenza? Provate ad andare sul blog di una fashion blogger qualsiasi... quello che salta subito all'occhio è la quantità delle immagini e dei dettagli in foto che il numero delle parole nei post. Secondo le leggi del SEO e di Google, un blog del genere non dovrebbe avere alcun ritorno in termini di denaro, e invece è il contrario; non solo perché le foto, se ben indicizzate, portano utenti sul blog, ma anche perché, se si ha un buon giro di followers, è facile ottenere visualizzazioni e, quindi, impressions. 



Analisi della concorrenza

In questo primo capitolo analizzeremo la concorrenza. Questo è importante per capire cosa fa una fashion blogger di successo, che tipo di relazioni instaura con le 'colleghe' e quali sono gli argomenti che attirano più visite sul blog. Mentre i primi due punti vengono ampiamente soddisfatti sbirciando sui blog di moda più affermati, il terzo punto è una strategia che viene col tempo e, soprattutto da un'attenta analisi degli argomenti di tendenza sui motori di ricerca.  

Come fanno le fashion blogger a farsi commentare un post da così tante followers? Il 90% di quelle followers non sono altro che 'colleghe' che mentre commentano 'come ti sta bene questo o quel pantalone' ti chiedono di passare a commentare il loro blog! Soltanto il 10% scrive perché la blogger le ha colpite con il suo post. Quindi, la prima cosa importante se volete diventare fashion blogger è costruire una rete di legami con la concorrenza o se volete chiamarla altrimenti 'colleghe'; soltanto in questo modo riuscirete a ricevere i primi commenti sul vostro blog e i primi followers sui principali social networks.




Cosa fa una fashion blogger?

Veniamo ora al primo punto: cosa fa una fashion blogger? Oltre a curiosare tra i siti degli stilisti più gettonati del momento, va a caccia di ispirazione per i propri outfits. Le foto sono fondamentali per una fashion blogger; reclutate quindi subito un buon amico fotografo perché le foto costituiranno la parte fondamentale del vostro lavoro. 

Una volta che il blog ha preso il volo dovrete rispondere ai commenti, alle email, agli eventuali inviti a eventi e/o richieste di guest post. Ma prima di tutto c'è tutto un lavoro di marketing a tappeto dapprima verso le azienda più piccole, poi man mano verso quelle più importanti per cercare di tirar fuori qualche collaborazione, meglio se retribuita (la maggior parte delle blogger riceve in regalo qualche prodotto in cambio di una recensione).


Come selezionare gli argomenti dei post


Ma quindi a cosa serve il terzo punto se i primi due (relazioni interpersonali tra colleghe e fotografie) lo escludono? Qui viene il bello, e si entra in un mondo molto più complesso e soggetto alle leggi di altri algoritmi e dinamiche. Per raggiungere la fetta di utenti che non siano colleghe e nemmeno gente che capita sul blog per caso, e per ricevere un numero maggiore di visite quotidiane, bisogna selezionare con cura gli argomenti di cui parlare sul vostro fashion blog, altrimenti quello che direte non avrà nessun pubblico se non voi stesse. 

Il primo aiuto in questo senso vi viene da Google Suggest; una volta che andate su Google, iniziate a scrivere l'argomento che vorreste scrivere e Google vi suggerirà quello che gli utenti ricercano più frequentemente. 

Altro tool utilissimo è Google Keyword Planner, che vi aiuterà nella selezione delle parole chiave da utilizzare nei post del vostro blo. Ma di questo parleremo nel prossimo post. Stay tuned!

domenica 4 febbraio 2018

Inspirations from the web

Oggi mi andava di scrivere un post un po' diverso dagli altri. Ho vagato per ore su internet alla ricerca di ispirazione, e alla fine non avevo voglia di fare il solito post con gli abiti e gli accessori in vendita nei negozi, oppure con le novità del momento nel settore moda. Ho preferito selezionare da Pinterest alcune immagini che potranno ispirare i vostri prossimi outfit, proprio come hanno fatto con me! Cosa ne pensate?

da gaudiaduepuntozero.blogspot.it


da Daily Mail
Adoro l'abbinamento Jeans e tacchi a spillo; riesce a rendere elegantissimo anche un outfit casual e senza molte pretese. 


Mi piace l'armonia che si crea utilizzando capi di abbigliamento che nulla hanno a che vedere gli uni con gli altri. E' questo il caso del cappotto cammello abbinato alla camicia a righe e al giubbino jeans. Un'autentica meraviglia!



A proposito di accostamenti improbabili, eccone un altro! Decolletee, gonna midi a pieghe e giubbino di pelle. Sdrammatizzare un capo troppo elegante con un altro più casual e sportivo è un ottimo modo per riuscire a indossare con disinvoltura anche capi molto impegnativi.

lolobu.com

Questo invece è un caso in cui un abbigliamento che potrebbe risultare un po' sciatto, viene completamente messo in salvo da una borsa griffata. Nella sua semplicità è un outfit perfetto per il giorno e per il tempo libero. 
Vi è piaciuto il post? Commentate l'immagine che vi ha ispirato di più e inviateci una foto!

giovedì 4 gennaio 2018

Saldi Zuiki: la moda da non perdersi a 10 euro

Camicia in viscosa € 10,00
I tanto attesi saldi sono ormai alle porte: com prepararsi a questi giorni di shopping sfrenato che ci portano generalmente ad acquistare spasmodicamente cose che non indosseremo mai (o quasi)? Quello che consiglio io è di farsi un giro nei negozi online e poi verificare in negozio, anche se in genere i negozi online sono molto più forniti. Oggi parliamo dei saldi Zuiki 2018: la comodità sta nel fatto che acquisti comodamente da casa e ritiri gratuitamente in negozio. Il bello? Non devi cercare tra gli ammassi di roba che vengono messi in mezzo durante i saldi, non devi fare file ai camerini né tanto meno in cassa. Vai in negozio e ritiri comodamente quanto acquistato.
Sul sito online di Zuiki sono già iniziato i saldi 2018: ecco i capi che mi sono piaciuti di più e che ho deciso di acquistare. Tutti rigorosamente under 10 euro!

Top glitterati €5,00


Minigonna in velluto € 7,00


Abito volpi € 10,00





Miniato in velluto € 10,00


Maglia € 10,00

Casacca €8,00
E i saldi sono appena iniziati... ne vedremo delle belle! Io ho già una wishlist infinita, e voi?


















giovedì 9 novembre 2017

Long boots: il crimine di moda più gettonato del momento

Le vetrine dei negozi sono colme di long boots, splendidi stivali alti fino alla coscia che fanno tanto Pretty woman o femme fatale; inutile negarlo, la maggior parte di noi ci ha fatto almeno un pensierino. Per fortuna che il buon senso alla fine prevale e abbiamo desistito. Questo modello di stivali non sta bene proprio a tutte. Volete capirlo o no che per poter indossare decorosamente i long boots bisogna avere a disposizione ameno due metri di gambe? Se avete gambe di 90 centimetri dimenticatevi di questi stivali e puntate su altri tipi di calzature. Un conto è vedere i long boots sulle modelle con le loro coscette magre come grissini, un conto è indossare i long boots noi comuni mortali con le cosce belle piene e la nostra statura ordinaria.
Ecco qualche esempio, giusto per farvi capire se sia il caso o meno di indossare gli stivali sopra il ginocchio!







Come potete vedere chi ha gambe chilometriche e magre può indossare egregiamente gli stivali sopra il ginocchio, mentre se avete gambe più tornite e siete di statura normale, evitate questo modello di calzature perché finirete per sembrare ridicole e sostanzialmente 'brutte'. Voi cosa ne pensate? Alla fine una moda non deve essere seguita a tutti i costi, soprattutto se non si hanno i presupposti per poter risultare gradevoli con accessori che peggiorano il nostro aspetto.